I REPLICANTI
I REPLICANTI

I REPLICANTI

•MODEL: Martina, Federica e Valentina •HAIR: Alessandro Scatolini ass. Maria Elena Listanti e Michael Corrai •MUA: Viviana Bonelli •PHOTO: Giacomo Sirchia •STYLIST: Griffe Terni

 

Cari lettori, siamo stati un po’ assenti, quindi abbiamo un sacco di cose da dirvi. Andiamo con ordine. I nostri amati shooting stanno continuando, adottando tutte le norme previste per essere in totale sicurezza. Questa volta, però, abbiamo cambiato location. Posso dire un progetto unico nel suo genere. Alessandro, insieme al Team si è spinto in una realtà decisamente distorta ed immaginaria, dando sfogo alla creatività che li contraddistingue. Partiamo dalla location, una vera opera d’arte in stile Urban. Neon colorati che animano tutte le pareti, televisori dismessi, divani e poltrone vintage, semafori e stampe che tappezzano tutta la stanza. La scelta delle modelle è stata fondamentale, ognuna di loro doveva identificarsi con il personaggio ideato. Parliamo di un’era digitale e social-futuristica con un’idea di società basata sulla divisione in fazioni per regolare il mondo e tenerlo lontano da guerre, corruzione e peccato. Non a caso ogni personaggio è stato creato ad immagine e somiglianza dell’uomo di oggi: c’è chi governa, chi crea disordine e non é conforme alle regole e chi induce in tentazioni, corrompendo l’essere umano. Così, si sono delineate le nostre tre figure. Joy, protagonista e Replicante, anticonformista per eccellenza. Non curante delle regole e provocatrice di disordini e sommosse. E questo si nota dall’espressione del suo volto, sfacciata e indulgente. Due JUMBRO BRAIDS avvolte in due grandi chignon rosa fluo, l’unica che indossa abiti colorati e un grande impermeabile trasparente, simbolo di un atteggiamento di rinnego delle norme: ogni cosa le scivola addosso. Contrapposte a questa figura ci sono due personaggi che fungono un po’ da coscienza a Joy. Da una parte il Moderatore, nonché governatore dello pseudo-mondo. Un animo quiete, ma forte nelle sue decisioni. Non fa passare alcun atteggiamento di ribellione, mantiene l’ordine e la pace con la propria neutralità. Per questo personaggio, infatti, sono stati scelti abiti neri, neutrali ed asettici. Sopra la nuca una jumbo-braid a cui sono state sovrapposte punte di metallo per innalzare la sua figura e renderla autorevole. Poi una bubble-braid bianca e verde, due colori che sprigionano calma e purezza. Dall’altro lato il Disattivatore. In esso prevalgono la corruzione e la tentazione, colei che tutto smuove, creando insorgenza nella società. Anche per lei sono stati scelti abiti neri, però non per denotare neutralità, bensì la cattiveria e la sfera più cupa dell’essere umano. Blu elettrico per le jumbo-braids che simboleggia proprio la perenne insoddisfazione umana, che porta alla continua distruzione dell’uomo. Che dirvi…creare questo progetto è stato bellissimo. Ogni dettaglio è stato studiato con minuziosa attenzione. Ringraziamo Griffe, nota boutique della città, che ha saputo centrare l’idea che avevamo e concretizzarla grazie agli abiti. Così come Viviana Bonelli, make-up artist, che si è fusa con Alessandro, creando un trucco che mettesse in risalto tutte le caratteristiche. Grazie a Giacomo e Nicolò, fotografo e videomaker, che hanno messo per così dire “su carta” il progetto, perché grazie a loro possiamo farlo vivere anche a voi. Adesso godetevi il risultato. RIMANETE CONNESSI.

BACKSTAGE SALON parrucchieri

In questo sito usiamo strumenti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I Cookies sono usati normalmente per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche sulla navigazione degli utenti (cookies statistici) e per far pervenire agli utenti avvisi personalizzati su servizi o prodotti offerti (cookie di profilazione). Hai il diritto di scegliere se abilitare oppure no i cookie statistici e di profilazione. Accettare l’uso di questi coockie ci aiuta a offrirti un’esperienza di navigazione migliore. Cookie policy